Project Description

ARGONAUTI E XANAX – potenza e abisso di una generazione

05 / 10 maggio 2020

mar/gio/sab ore 21.00; mer/ven/dom ore 19.30

PRIMA NAZIONALE

di Daniele Vagnozzi
con Luigi Aquilino, Edoardo Barbone, Denise Brambillasca, Gaia Carmagnani, Pietro De Nova, Eugenio Fea, Ilaria Longo
scene e costumi Gaia Carmagnani
disegno luci Martino Minzoni
paesaggi sonori Danilo Randazzo
assistente alla regia e alla drammaturgia Valentina Sichetti
assistenti scenografe Veronica Paradiso, Debora Savian
organizzazione Carlotta Spitaleri
regia Daniele Vagnozzi
produzione Compagnia Caterpillar nell’ambito della residenza al Teatro Filodrammatici di Milano

con il patrocinio di Ordine degli Psicologi della Lombardia
e di Fondazione Monza e Brianza, Progetto Youth Bank,
Zone Libre – azioni di sostegno alla creazione contemporanea di ACS Abruzzo e Molise Circuito Spettacolo, Piccolo Teatro Martesana, progetto Residenze Teatrali Inaudite con il sostegno di Teatro dell’Armadillo – Teatro Inaudito

“Panico. È l’esperienza del limite della vita. È la paura della paura”

Nel poema epico Le Argonautiche, Apollonio Rodio narra di giovani eroi salpati alla ricerca di un tesoro inestimabile: il Vello d’oro. Oggi, però, i giovani Argonauti sembrano non salpare mai. Come in un inverno perenne che non lascia intravedere la stagione delle partenze, sette ragazzi, ex compagni di liceo, si ritrovano per risolvere il mistero di un amico. Marco, il più brillante e ambizioso di loro, da anni all’estero, è finalmente tornato in città, ma si è chiuso in casa e non vuole saperne di uscire. Sarà così che il gruppo, come una vera squadra di salvataggio, proverà a fare breccia nella fortezza in cui è rinchiuso, fino a scoprire che le mura che imprigionano l’amico sono quelle dell’ansia e degli attacchi di panico. Secondo l’OMS sono milioni i giovani che, oggi, si trovano imprigionati da queste mura. Come molti di loro, Marco trova nello Xanax una medicina, un anestetico ai propri mali fino all’arrivo di Sara, l’unica che riuscirà a penetrare nella nebbia che lo avvolge. I due condivideranno le proprie paure in un vortice di amore e patologia che li porterà a rischiare la vita costringendo gli altri ad un ultimo e disperato salvataggio.

Un testo che mescola mitologia e attualità in un viaggio avvincente alla scoperta di un mondo diviso tra sogni e paure, amicizia e solitudine, un mondo in cui è facile perdere la rotta senza lavoro di squadra. Un vero e proprio thriller teatrale sulla nuova era, quella dell’ansia.

Dopo Fragile!, la Compagnia Caterpillar presenta un altro tassello della propria ricerca sul sé nei giovani d’oggi. Il progetto, in collaborazione con Ordine degli Psicologi della Lombardia e Teatro Filodrammatici, punta a coinvolgere gli studenti e le scuole della città, attraverso incontri che sensibilizzino sul tema e stimolino al confronto, per costruire una visione nuova sui problemi del nostro tempo.

Riusciranno Marco e i suoi amici a salvarsi ? A volte restare uniti è l’unica possibilità.

Durata: 90 minuti senza intervallo

ABBONAMENTI VALIDI

Tradizione e Tradimenti
Tradizione e Tradimenti over65/under30
Doppio Filo
5 ingressi
Data libera
Università
Dono
Invito a Teatro / tagliando Compagnie