Project Description

02 OTT. 2015 ore 21.00

di Joele Anastasi // con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Simone Leonardi // regia Joele Anastasi // produzione Diaghilev srl in collaborazione con Vucciria Teatro

BATTUAGE racconta la storia di un luogo popolato da zombie notturni alla ricerca di sesso. Sesso facile, gratis, a pagamento. Eterosessuali, Transessuali, Omosessuali, Gigolò, Puttane, Marchette, Scambisti. E’ questo il popolo di questo luogo non luogo che ci viene raccontato attraverso gli occhi di Salvatore.
Ma Salvatore non è una vittima. Ha scelto di giocare a questo gioco. La domanda è: fin dove l’essere umano è disposto a spingersi pur di ottenere quello che vuole?
Il sesso così diviene l’unico strumento di mediazione tra gli uomini, l’ultimo punto di contatto attraverso il quale fondare delle relazioni. L’universo che ne viene fuori è però uno spazio in cui si riversano mastodontiche solitudini che non vogliono altro che rimanere tali, il cui desiderio è ormai evidentemente appiattito nello spasmodico sprofondare delle anime dentro se stesse. Il desiderio si tramuta quindi in un affanno distruttivo di quelle relazioni, conferendogli un significato assolutamente anti-sessuale: il suicidio dell’eros. Battuage racconta il luogo in cui è morto anche il desiderio del desiderio.
Nell’indagine di questa viscerale contraddizione a cui è giunto l’uomo, si colloca quindi la ricerca drammaturgica di Battuage.
Lo spazio scenico diventa metafora del mondo che ospita piccole abitazioni-orinatoio degradate: anonimi punti di ritrovo per anonimi esseri umani che abitano dei corpi che sono involucri di una decadenza comune. Un obitorio per vivi occupato da 4 corpi, quelli degli attori che interpretano 8 personaggi, e che potrebbero bastare per raccontare l’umanità intera, incastrata dagli stessi depersonalizzanti meccanismi.

Vucciria Teatro is a very young theatrical ensemble from Sicily which writes, performs and directs its own shows. The festival hosts their latest two works that have been applauded all over Italy. Cruising is set in a dark place in the outskirts of a city where Salvatore, a hustler who dreams to become an actor, meets gays, straights, transsexuals, whores and swingers, all looking for cheap or free sex which is meant to be the only way to communicate and establish relationships. Desire should be the theme of the play but is not: as a matter of fact it moves towards compulsion, anxiety and self-destruction. In the end desperate loneliness is the feeling that all characters share while we wonder how far human beings are willing to venture to get what they want.