Project Description

BIGLIETTO DINAMICO A PARTIRE DA € 11,00

26 / 31 marzo 2019

Teatro i

BEYOND FUKUYAMA – felici-bum-tà!

di Thomas Köck
traduzione Adriano Murelli
regia Renzo Martinelli
dramaturg Francesca Garolla
con Federica Carra, Mauro Milone, Elisabetta Pogliani, Ulisse Romanò, Anna Sala
assistenti alla regia Veronica Franzosi, Tatjana Motta
luci Mattia De Pace

musica e suono Gianluca Misiti
produzione Teatro i
nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe – Beyond Borders?

si ringrazia il Forum Austriaco di Cultura di Milano


prima nazionale

Beyond Fukuyama – felici-bum-tà!
INCONTRO CON IL PUBBLICO

Mai come in questo momento storico il rapporto tra umanità, scienza e tecnologia si trova a essere così messo in discussione. Ciò che è stato identificato come “progresso” sta sempre più diventando uno strumento di “controllo”. La tecnologia sembra mettersi sempre meno al servizio dell’uomo in senso lato e sempre più al servizio di un ristretto gruppo che, in questo modo, può determinare gusti, abitudini, comportamenti.

Lo spettacolo, traendo ironicamente spunto dalle teorie del politologo Francis Fukuyama, immagina un mondo del tutto verosimile ma, al contempo, estremo. La standardizzazione delle abitudini, i gusti, i profili e le attività online vengono raggruppati, salvati, analizzati, organizzati, venduti a decision makers con l’obiettivo di controllare la società eliminando ogni tipo di conflitto sociale. La massa deve essere tenuta a bada: la sua facoltà di scegliere, pensare, agire deve essere ridotta, indirizzata, sorvegliata.

A partire da queste considerazioni, giovedì 28 marzo, alle ore 19:00, il pubblico avrà la possibilità di incontrare l’autore del testo, il giovane drammaturgo austriaco, Thomas Köck. Con lui, saranno presenti Renzo Martinelli, Direttore Artistico di Teatro i e regista dello spettacolo, Marco Castellari, Professore Associato di Lingue, Letterature e Culture Germaniche presso l’Università degli Studi di Milano e Bruno Fornasari, Direttore Artistico (insieme a Tommaso Amadio) del Teatro Filodrammatici di Milano.

L’incontro si terrà presso l’Accademia dei Filodrammatici (accesso dalla galleria pedonale di fronte al Teatro) e sarà ad ingresso libero; per chi ha il biglietto per la replica delle ore 21:00 sarà possibile, dalle ore 20:00 accedere al foyer del Teatro e, per chi lo desidera, usufruire di Prologo, il bar del Teatro gestito dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Carlo Porta.

SCARICA LA PRESENTAZIONE DELL’INCONTRO 

Beyond Fukuyama, del giovane drammaturgo austriaco Thomas Köck, sarà in scena, per la prima volta in Italia, all’interno di Fabulamundi. Playwriting Europe – Beyond Borders?, progetto europeo di cooperazione che sostiene, promuove e divulga la drammaturgia contemporanea in Europa. I partner di Fabulamundi sono quindici divisi tra dieci paesi europei. Per l’Italia, Teatro i è partner insieme a PAV (capofila) e Area06/Short Theatre Festival. Il progetto ha ricevuto il Premio speciale Ubu 2017.

 

Teatro i, all’interno di un originale percorso di ricerca per cui, da anni, approfondisce produttivamente la nuova drammaturgia italiana e straniera, porterà in scena al Teatro Filodrammatici un emergente autore austriaco che indaga, con una forma ed un linguaggio particolarmente originali, il rapporto tra umanità, scienza e tecnologia. In Beyond Fukuyama immaginiamo un mondo del tutto verosimile, ma, al contempo, portato all’estremo.

 

Il team della Dottoressa Phetka sta cercando di individuare quale sia il vero “punto dell’esistenza umana”, alla ricerca della felicità e di un futuro migliore.

 

Ma nella realtà descritta da Köck – più simile alla nostra di quanto non riusciamo a credere – la standardizzazione delle abitudini, i gusti, i profili e le attività online vengono raggruppati, salvati, analizzati, organizzati e venduti ai decision makers il cui obiettivo è quello di controllare la società eliminando ogni tipo di conflitto sociale. Questi dati, come è ovvio, non possono essere resi pubblici, ma, purtroppo, sarà proprio quello che succederà.

Ed è con questo espediente che l’autore, passando velocemente dall’assurdità del pensiero attuale alla sua logica conclusione, con brillanti giochi di parole e un eccezionale umorismo, si domanda quali utopie della vita ci possano oggi rimanere per poter trovare il “The End” ideale della nostra storia.

DATE E ORARI DI RAPPRESENTAZIONE
martedì, giovedì e sabato 21.00
mercoledì e venerdì 19.30
domenica 16.00

ABBONAMENTI VALIDI
Tradizione e Tradimenti, Doppio Filo, 7 ingressi, Data libera, Dono.

Click edit button to change this text.