Project Description

ATTENZIONE

Lo spettacolo, inizialmente previsto in scena dal 6 all’11 aprile 2021 è ora ANNULLATO a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria in corso.

I possessori di abbonamento riceveranno una comunicazione da parte della biglietteria.

Grazie per la comprensione.

Janis: soffio versi e gesti all’aria, nella speranza che qualcuno, prima o poi, trovi la forza di prenderli e di portarli con sé

65 minuti senza intervallo

Jurij Ferrini

I VIVI

scritto da Ade Zeno

per Jurij Ferrini e Rebecca Rossetti

creazione collettiva

luci e suono Gianandrea Francescutti
collaboratore all’allestimento Andrea Peron
produzione Progetto U.R.T.
promozione e distribuzione Chiara Attorre
produzione esecutiva Wilma Sciutto
foto di scena Stefano Roggero

in collaborazione con TPE – Teatro Piemonte Europa

PRIMA MILANESE

Janis e Liza sono due attori, ultimi superstiti della loro compagnia decimata da una pandemia che sta mettendo in ginocchio il mondo intero. I due si rinchiudono in un piccolo teatro, portando con sé lo stretto necessario per sopravvivere, ma soprattutto per realizzare un’opera inedita, necessaria, motivati da un’unica urgenza: trovare le parole e le forme giuste per esprimere una spaesante

sensazione di disarmo, dolorosamente amplificata dal lungo isolamento. Restare Vivi, proseguire ad oltranza, senza mai arrendersi, anche quando tutto sembra dirci il contrario.

Pensato come una commedia, dialoghi serrati e paradossali al servizio di un ritmo incalzante, I vivi è un testo che ambisce a porre interrogativi scomodi su una visione più globale dell’esistenza, sulla sconfitta dell’arte di fronte al materialismo del mondo e, allo stesso tempo, sul suo inarrestabile potere di sconfiggere la morte interiore, inventando nuove strade da percorrere.