Project Description

ACQUISTA ONLINE

60 minuti senza intervallo

L’Asino

05 / 06 novembre 2022

di Jon Jesper Halle

traduzione Maria Sand

regia Gianluca Iumiento

con Anna Paola Vellaccio, Stefano Sabelli

canzoni dal vivo Arianna Sannino

scene e immagini Keizat

aiuto regia e costumi Eva Sabelli

luci Giuseppe Follacchio

co-produzione Teatrimolisani / Teatro del Loto

foto © Massimiliano Ferrante

PRIMA MILANESE

Spettacolo presentato in Prima mondiale ad Asti Teatro – agosto 2021, dopo una prima mise en espace a Quartieri dell’Arte – Viterbo a settembre 2020

Jesper Halle – autore norvegese, vincitore del Premio Ibsen, e Premio Hedda, unisce un linguaggio poetico e onirico a narrazioni d’impronta realista. In forma di dark comedy, mette spesso in scena il lato oscuro della quotidianità̀ scandinava, quello che traspare sotto l’apparente perfezione borghese e l’agiato perbenismo nord-europeo. Fra voglia di fuga e rifiuto di convenzioni, il Teatro di Halle è un gioco d’equilibri e sorrisi amari, tra mitologia nordica e cronaca domestica. L’asino, atto unico sperimentale sulla scrittura polivocale, non sfugge questo schema. Anzi lo esaspera. Tipico del teatro polivocale è innescare azioni sceniche non prevedibili, ispirate a un dialogo interiore subliminale e occulto tra le voci dell’opera, in continuo scontro dialettico. Qui un serrato dialogo a due, fra un ruolo femminile -realistico- e uno maschile -evocativo- danno vita a un incontro/scontro che, da un piano naturalista, tracima in una rappresentazione multiforme e sarcastica della società scandinava contemporanee, messa a nudo e sferzata con irridente epicità, mentre, sempre più evidenti, emergono le Voci di dentro di una donna comune.

ABBONAMENTI VALIDI

Tradizione e Tradimenti

Doppio Filo

Università

Carnet