Project Description

INGRESSO LIBERO

La mostra, che sarà aperta al pubblico fino al 26 marzo 2018

Teatro Filodrammatici di Milano dal 26 gennaio al 26 marzo 2018
La mostra Ventura/Luoghi teatrali è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00. Si consiglia di prenotare la visita scrivendo a biglietteria@teatrofilodrammatici.eu o chiamando il numero 0236727550.

a cura di Luca Panaro un progetto di Paolo Giubileo

Tra l’Arte e il Teatro esiste uno scambio alla pari a partire dal Novecento. Non soltanto ci vengono in mente gli artisti che hanno collaborato in diverse forme a tutti i generi di spettacolo, ma viceversa lo spettacolo dal vivo è entrato nel mondo dell’arte con le performances, le azioni, gli happening già dalle avanguardie storiche. Il Teatro Filodrammatici, ponendosi oggi come luogo di drammaturgia del presente, diviene spazio ideale per un progetto in dialogo con l’arte contemporanea.

È in questa prospettiva che viene presentata la mostra dedicata a Paolo Ventura, artista che sintetizza il rapporto tra arte e teatro in modo esemplare.

Paolo Ventura / Set Design

La ricerca di Paolo Ventura contiene al suo interno un approccio teatrale, prima ancora che l’autore prestasse la sua creatività alla produzione di scenografie. Nel 2015 ha lavorato alla Lyric Opera of Chicago e all’Houston Grand Opera, disegnando il Carousel di Rodgers & Hammerstein, diretto da Rob Ashford. Il grande successo ottenuto negli USA ha portato l’artista nel 2017 a collaborare con Gabriele Lavia al Teatro Regio di Torino per le scenografie e i costumi di Pagliacci, opera lirica di Ruggero Leoncavallo. Le opere esposte al Filodrammatici, dal 25 gennaio al 26 marzo 2018, sono alcuni dei bozzetti di Carousel e di Pagliacci: 12 tavole realizzate con tecnica mista. Milanese di nascita (1968) e newyorkese di adozione, Paolo Ventura fa uso di una tecnica artigianale assai particolare per costruire le proprie immagini: la realtà non viene fotografata direttamente ma riprodotta in piccoli set realizzati in studio, spesso con materiale di recupero. La luce, prevalentemente naturale, viene utilizzata con sapienza e svolge un ruolo fondamentale. Un mondo fotografico, composto di diorami che riproducono ambientazioni antiche e surreali, paesaggi più o meno fantastici sempre al confine tra sogno e realtà. Sue opere sono state esposte in numerosi musei e gallerie private in tutto il mondo. Nel 2011 espone le sue opere presso il Padiglione Italia alla 54esima mostra internazionale di Venezia.
La circostanza di questa mostra al Teatro Filodrammatici di Milano è un’occasione speciale, non solo perché offre la possibilità di riflettere su un periodo particolare della ricerca di Ventura, ma anche per il confronto inevitabile e stimolante che l’autore è chiamato a sostenere con lo spazio del teatro progettato da Luigi Caccia Dominioni. (Luca Panaro)