Project Description

ACQUISTA

dall’11  al 21 marzo 2021 mar/gio/sab ore 21:00; mer/ven ore 19:30; dom ore 16:00

80 minuti senza intervallo

spettacolo in scena anche al Teatro della Cooperativa dal 27 al 30 aprile e il 2 maggio 2021

Questo dev’essere l’unico paese al mondo dove uno, accusato di omicidio, può candidarsi al Parlamento

un progetto Amadio/Fornasari

SOSPETTI (S.U.S.)

di Barrie Keeffe
traduzione Bruno Fornasari

con Tommaso AmadioEmanuele Arrigazzi, Umberto Terruso
scene e costumi Erika Carretta
disegno luci Silvia Laureti
assistenti alla regia Valentina Sichetti, Carlo Hasan
assistente ai costumi Floriana Setti

regia Bruno Fornasari
produzione  Teatro Filodrammatici di Milano

foto © Laila Pozzo

Sospetti (S.U.S.) è parte del progetto Seconde Generazioni
con il contributo di

“Vedi, quello che serve a questo paese è un governo forte, che faccia delle leggi, che metta ordine.”
1979, Inghilterra. Due agenti di turno in una caserma della periferia di Londra nella notte che porterà alla vittoria della Thatcher, scommettono su quale sarà il partito vincitore.
Nel Regno Unito sono in vigore le leggi SUS (Suspect Under Suspicion), in italiano “sospetti da sospettare”, che consentono legalmente alla polizia di fermare e perquisire chiunque, solo sulla base di un sospetto. Viene prelevato un uomo di colore. Gli agenti lo fanno infuriare, convinti che possa essere carne fresca per il governo entrante, entusiasta all’idea di mostrare i muscoli attraverso legge e ordine. Lo spettacolo esplora con lucidità e sarcasmo il potere come forma di abuso. Messo in scena per la prima volta nel 2011 al Teatro Filodrammatici, il testo di Keeffe è, purtroppo, ancora attuale e necessario; un’occasione per affermare la volontà di guardare agli errori del passato recente e, con lucidità, diventare tutti spettatori consapevoli, affinché tali errori non si ripetano.

ABBONAMENTI VALIDI

Maxi Tradizione e Mini Tradimenti, Doppio Filo, Università

Invito a Teatro – tagliando Filodrammatici