Project Description

Il progetto Teatro Utile dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano, giunto alla sua decima edizione, intende quest’anno promuovere la ricerca di forme di scrittura teatrale che facendo riferimento all’arte contemporanea, a studi di psicologia e analisi sociologiche, prenda in esame le problematiche relative al corpo del migrante, stretto tra nostalgia retroflessa e malattia come mancanza..

l laboratorio sarà affiancato:
a) da un’esperienza concreta con i migranti, grazie alla partecipazione ad un laboratorio teatrale che li coinvolge.

b) da incontri con un etnopsichiatra, un critico d’arte e un artista teatrale, che da tempo indagano su questi temi.

Alla conclusione del laboratorio è prevista una lettura pubblica dei testi in cui gli attori/drammaturghi, coadiuvati da attori di diverse nazionalità, presenteranno i loro lavori.

Il laboratorio è rivolto ad attori/autori stranieri, italiani e italiani di seconda generazione.

Per partecipare al concorso di selezione è necessario inviare il curriculum vitae e una lettera motivazionale all’indirizzo:

flodram@accademiadeifilodrammatici.it entro e non oltre il 20 febbraio 2022.

Saranno ammessi fino a 7 drammaturghi.

Il Laboratorio di drammaturgia si svolgerà in presenza. Nel caso ciò non sia possibile, causa Covid, il laboratorio si svolgerà su piattaforma in remoto.

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

Tre weekend: 5-6 marzo, 2-3 aprile, 7-8 maggio 2022
Prima metà di giugno settimana finale: 6/10 giugno 2022
L’impegno giornaliero è di 8 ore, di cui 4 di docenza e 4 di lavoro individuale.
La frequenza è obbligatoria.

Il laboratorio di drammaturgia è a cura del drammaturgo Renato Gabrielli con la collaborazione di Tiziana Bergamaschi responsabile del progetto.

Il costo del laboratorio è a carico dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano, quindi la partecipazione per gli allievi è gratuita.

Per tutte le informazioni relative al progetto e su come partecipare clicca qui.