Project Description

ACQUISTA

Domenica 28 ottobre 2018, ore 19.30

uno spettacolo Nina’s Drag Queens
drammaturgia e interpretazione Lorenzo Piccolo
regia Alessio Calciolari assistente alla regia Ulisse Romanò
tutor Daria Deflorian nell’ambito della residenza artistica Officina LachesiLAB
elementi di scena e costume Rosa Mariotti
disegno e realizzazione luci Andrea Violato
produzione APARTE co-produzione DANAE FESTIVAL
con il sostegno di Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto Under 35
spettacolo selezionato da NEXT 2016
si ringrazia IT festival, progetto Open It

Questo monologo drag queen prende spunti da “La voce umana” di Jean Cocteau ma anche da uno strano fatto di cronaca che ha per protagonisti una musa e un pittore: Alma Mahler e Oskar Kokoschka. Questi, da lei abbandonato, ne fece costruire una bambola a grandezza naturale. Visse con la bambola, la ritrasse, le assegnò una cameriera, la portò in pubblico, finché un giorno, ubriaco, decise di chiudere a suo modo la complicata relazione. La protagonista di Coteau è, al contrario, una donna senza nome, senza identità: il suo è un amore qualsiasi e lei stessa è, sottolinea l’autore, una “vittima mediocre”. In entrambe le vicende si racconta una violenza di un uomo verso una donna, in entrambi i casi un uomo tenta di dare forma a una donna: Cocteau scrive un atto unico, Kokoschka cerca di ricavare un oggetto d’arte dalla sua, vera o immaginaria, follia d’amore. E infine, c’è un attore maschio che interpreta un personaggio femminile, o meglio che lo cerca, che lo attraversa, che lo perde e lo ritrova in continuazione. La ricerca di Alma, o dell’amore, o della forma perfetta per un gesto artistico, vanno di pari passo, si sovrappongono, si intrecciano, dialogano tra loro.