16-17 dicembre al Teatro Filodrammatici di Milano

A pochi giorni dall’uscita, prevista il prossimo 19 novembre per Rizzoli, di “Poesie al Megafono“, il poeta più famoso d’Italia, ossia Guido Catalano, annuncia “Il reading di Natale“, che farà tappa al Teatro Filodrammatici di Milano il 16 e 17 dicembre 2019, alle ore 21:00.

Perché Natale è dietro l’angolo, e a Natale siamo tutti più buoni, le strade si illuminano di luci colorate e i Babbi si arrampicano temerari sui nostri balconi.  Contravvenendo ai suoi usi e costumi, Guido Catalano non passerà questi giorni magici nel suo Bunker Anti-Natale ma, sprezzante del pericolo, solcherà l’Italia con questo inedito “Reading di Natale” a prova di renna. Poesie di nascita e di decrescita felice, poesie con e senza canditi per grandi e piccini, in location magiche a dir poco, come conviene al periodo.

Guido Catalano nasce a Torino alle 8.50 del mattino del 6 febbraio del 1971.

A 17 anni decide che vuole diventare una rockstar, più tardi ripiega sulla figura di poeta professionista vivente, che ci sono più posti liberi.

Produce sei libri di poesie. Le raccolte Ti Amo Ma Posso Spiegarti e Piuttosto Che Morire M’Ammazzo, edite da Miraggi Edizioni, vendono oltre 30.000 copie.

La lobby dei poeti lo accusa di essere un cabarettista, la lobby dei cabarettisti di essere un poeta: nonostante tutto Catalano rimane vittima di un passaparola irresistibile e i suoi versi iniziano a diffondersi sui social, nei bar delle periferie, nei circoli Arci, nelle librerie, sui palchi dei centri sociali, nei festival letterari e anche in quelli musicali. Conquista anche i palchi dei teatri e dei live club più importanti d’Italia registrando diversi sold out.

Nel febbraio 2016 pubblica per il prestigioso editore Rizzoli, il primo romanzo dell’ultimo dei poeti, D’Amore Si Muore Ma Io No, che riscuote un grande successo. Per l’occasione dichiara alla stampa: “Chiedermi di scrivere un romanzo è come chiedere a uno che ha sempre corso i 100 metri di tentare la maratona. Ma io amo le sfide e spero che, crampi a parte, questo libro possa regalarmi anche qualche soddisfazione”. Parte per il suo fortunatissimo Grand Tour 2016, dopo più di cento date in tutta Italia isole comprese, 34.000 km e diversi sold out, si ritira a vita solitaria nella sua dimora torinese.

A novembre 2016 arriva sugli schermi del 34° Torino Film Festival con la pellicola Sono Guido E Non Guido, un mockumentary, firmato da Alessandro Maria Buonomo per Elianto Film e Fargo Film, che lo vede protagonista assieme al suo alter ego Armando
Catalano.

Il 2017 è l’anno del nuovo libro di poesie dal titolo Ogni Volta Che Mi Baci Muore Un Nazista, edito da Rizzoli, e di Ogni Volta Che Mi Baci Muore Un Nazista Live Tour che lo vede di nuovo sui palchi più importanti d’Italia, fra moltissimi baci e altrettanti sold out.

16 dicembre 2019, ore 21:00

17 dicembre 2019, ore 21:00